sabato , maggio 25 2019
Home / Politica / Agenda elettorale del 16 maggio

Agenda elettorale del 16 maggio

in aggiornamento

RECANATI

dal comitato elettorale Antonio Bravi

Continua con successo il Tour di Ascolto di Antonio Bravi. Grande partecipazione dei Cittadini del Rione Mercato. Accolte varie richieste degli abitanti tra cui l’apertura di uno sbocco a Via alle Fonti, lavori di consolidamento del dissesto in via B.Benvenuto, realizzazione di vie di accesso per la nuova scuola Gigli, interventi per evitare la sosta selvaggia, restauro dei Torrioni.

Si parla di alzheimer questa sera

dal comitato elettorale Graziano Bravi

Nota della Lista Siamo Recanati

Abbiamo appreso con un certo sconcerto di alcune dichiarazioni di Antonio Bravi nelle quali affermava di essere il candidato ideale per l’elettorato del Partito Democratico. Ci dispiace per lui, ma non poteva dichiarare nulla di così lontano dal vero. In realtà Antonio Bravi non solo non ha mai fatto parte del PD, ma appartiene a quella parte della Sinistra che ha sempre avversato il nostro Partito, attaccando senza ritegno alcuno le sue politiche, le sue proposte in tema di riforme e i suoi più autorevoli esponenti politici. Mi dispiace, ma non può dichiararsi un prediletto dal PD chi ha percorso un cammino spalla a spalla con chi formava i Comitati per il No al Referendum Costituzionale e ha contribuito in modo fondamentale al fallimento di quella che sarebbe stata una riforma epocale. Facciamo fatica a capire come sia possibile che ex esponenti importanti del Partito Democratico, dichiaratesi sempre convintamente renziani, appoggino una tale candidatura e tutta quella parte della Sinistra radicale e riottosa così lontana dalla cultura autenticamente riformista. Lo stesso Renzi ha invitato tutti a rimanere nel partito e sostenere il PD. Evidentemente l’interesse per le poltrone vale molto di più di qualsiasi ideale politico.

 Sabato 18 Festa di Presentazione del Programma di coalizione ed a seguire aperitivo e musica con giochi per i più piccoli. Giardini Pubblici dalle 17.30  alle 20

dal comitato elettorale Massimiliano Grufi

Folla delle grandi occasioni ieri sera al ristorante Moretti con il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani candidato alle europee e Massimiliano Grufi, candidato sindaco a Recanati.

Forza Popolare, espressione locale di Forza Italia a sostegno di Massimiliano Grufi, è particolarmente soddisfatta del grande successo della serata. Con il consigliere regionale Luca Marconi e gli altri amici dell’UdC stiamo condividendo un percorso politico nuovo segnato dal popolarismo cristiano che, insieme ai liberali, vogliono in Europa un nuovo sovranismo per costruire e dare forza agli Stati Uniti d’Europa che vorremmo unica nazione fra i grandi della Terra.

Nel nostro piccolo a Recanati non rinunciamo a pensare in grande nell’ottica di una città inclusiva, capace di crescere con la Nuova Vita che vorremmo nascesse più numerosa e la prospettiva di Vita Nuova per tutti, come indicato nella nostra premessa al programma “50 idee per Recanati”.

Siamo amareggiati per i toni scandalosamente ostili e gli atteggiamenti di dura contrapposizione che caratterizzano la politica nazionale e recanatese. Noi siamo un’altra cosa, con serenità guardiamo ai problemi da risolvere, per primo il lavoro. Questo si ottiene solo creando impresa, nuovi mestieri e investimenti pubblici e privati: tutto il resto fatto di assistenze, contributi pubblici alle aziende e progettini mirati possono alleggerire la pressione economica della crisi per le fasce più deboli, ma non risolvere la questione di fondo. Non possiamo prendere in giro gli italiani, dobbiamo creare lavoro vero e duraturo, capace di produrre reddito elevato e conseguenti imposte. Queste devono diventare spese pubbliche efficienti, funzionali al sistema delle infrastrutture e del sociale. Questa è la mentalità con la quale Forza Popolare – Recanati sta svolgendo la sua campagna elettorale e chiede voto e sostegno ai cittadini.

Questa è la lista dei nostri candidati: Aliberti Paola (impiegata), Beni Sabina (bancaria), Biagetti Ana Maria (assistente familiare), Carestia Alessia (sociologa), Galassi Alessandra (laureata disoccupata), Guzzini Roberto (operaio), Falappa Diego (collaboratore familiare), Karamani Ina (assistente familiare), Masllavica Xhulio (tecnico ristorazione), Mengascini Mario (pensionato), Moretti Giacomo (artigiano), Paoletti Yuri (libero professionista), Perugini Sergio (dipendente comunale), Ripari Roberto William (agente rappresentante), Trubbiani Alessandro (tecnico alberghiero) e Vulcano Andrea (tecnico alberghiero).

dal comitato elettorale Simone Simonacci

Il candidato Sindaco Simone Simonacci incontra Coldiretti:massima condivisione di intenti per il rilancio del settore primario

È stato più che positivo l’incontro che si è tenuto ieri con i rappresentanti Coldiretti, sezione Macerata del Candidato Sindaco per Recanati, Simone Simonacci, sostenuto dalla lega, Fratelli d’Italia e dalle liste civiche InComune e Per una Recanati migliore.

Ad unire le parti, l’obiettivo di tutelare le attività del settore primario sul territorio recanatese, contribuendo così allo sviluppo occupazionale, al corretto uso delle risorse e alla nascita/incentivo di tutta una serie di servizi rivolti alla comunità.

Essere consapevoli del ruolo che l’agricoltura gioca ogni giorno sulla vita dei cittadini è il primo passo: non è solo garanzia di ciò che viene portato a tavola, nelle case, nelle mense dove mangiano bambini, dipendenti, ammalati, nei ristoranti e bar, è anche un modo per mantenere vivi sapori e tradizioni del territorio, preservare la memoria storica e offrirla come plus a chi, arriva a Recanati per la poesia, l’arte, la dolcezza delle colline e la buona cucina. Non da meno l’incidenza che ha in ambito di dissesto idrologico.

“La terra è un patrimonio che va coltivato, e non solo fisicamente” afferma Simone Simonacci condividendo in toto il programma esposto da Coldiretti. “Ha bisogno di una sua progettazione che preveda inserimento di determinate professionalità, formate nelle giuste scuole; necessita dei giusti canali di vendita siano essi diretti o indiretti; è madre di quelle tipicità che tanto contraddistinguono la nostra regione, la nostra città; rappresenta una vera e propria risorsa economica e sociale, si pensi agli orti per gli anziani, agli agri-nido, alle fattorie didattiche, solo per citare alcuni”.

Da parte di Coldiretti, soddisfazione nel trovare, nel candidato Sindaco Simone Simonacci, un ascolto partecipato e una condivisione di intenti che puntano a trasformarsi – già nel corso della prossima legislatura – in proposte organiche e soluzioni concrete.

Leggi Anche

Elezioni e mercati, i timori degli investitori per gli scenari post-voto

I prossimi sei mesi saranno cruciali per i futuri equilibri dell’Unione europea. Non solo si …