sabato , luglio 20 2019
Home / Politica / Attacco alle petroliere, gli Usa mostrano nuove foto

Attacco alle petroliere, gli Usa mostrano nuove foto

Gli Stati Uniti hanno mostrato nuove immagini legate all’attacco alle petroliere nel golfo dell’Oman di giovedì scorso. Mostrano anche queste, come il video già diffuso qualche giorno fa, il pattugliatore dei Pasdaran accanto alla nave giapponese Kokuta Courageous e alcuni militari che rimuovono un oggetto dalla fiancata, identificato come una mina magnetica inesplosa.

Per Washington sarebbe la prova del coinvolgimento dei Guardiani della Rivoluzione negli attacchi.

Teheran ha smentito ma ieri è tornata all’offensiva su un altro fronte, quello dell’intesa sul programma nucleare del 2015 stracciata da Trump nel maggio di un anno fa.

L’Iran ha annunciato che supererà entro il 27 giugno la quantità di uranio arricchito al 3,67 per cento che può possedere in base all’accordo. Una prima violazione che ha allarmato anche l’Europa, finora rimasta in difesa del trattato, e ha spinto su una linea più dura gli Stati Uniti assieme alla minacce alla libera navigazione nello Stretto di Hormuz.

Il segretario di Stato alla Difesa Patrick Shanahan ha confermato l’invio nella regione di altri mille soldati, come risposta “al comportamento ostile” delle forze iraniane. “Gli Stati Uniti – ha spiegato – non cercano un conflitto con l’Iran ma la decisione è stata presa per garantire la sicurezza del nostro personale che lavora in Medio Oriente e tutelare i nostri interessi nazionali”.

Shanahan ha ribadito che “notizie di Intelligence credibili” confermato che le forze iraniane e le milizie alleate “minacciano il personale americano e i nostri interessi nella regione”.

Razzi su una base Usa a Baghdad

Il riferimento è anche alle milizie sciite in Iraq, Siria, Yemen che si sono schierate con la Repubblica islamica.

Questa mattina una raffica di razzi Katiusha sono caduti vicino a una base americana Nord di Baghdad, senza causare vittime. Alcune milizie sciite irachene legate ai Pasdaran hanno minacciato più volte di attaccare le truppe statunitensi nel Paese in caso di “aggressione” contro la Repubblica islamica.

.

Leggi Anche

Di Maio esclude una crisi: ‘Vediamoci e andiamo avanti’

“Escludo che possa esserci una crisi mi hanno sempre insegnato male non fare paura non …