Home / Cucina / Inizia il tempo della raccolta: tra le ricette più golose le frittelle di mele
Inizia il tempo della raccolta: tra le ricette più golose le frittelle di mele

Inizia il tempo della raccolta: tra le ricette più golose le frittelle di mele

Di Takeaway – Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10200448

Con l’autunno alle porte, inizia il tempo della raccolta per molti prodotti, misti tra frutta e verdura; tra questi troviamo le mele. Alimento sano, ma anche gustoso grazie al suo essere dolce e succoso in molti casi, la mela è un frutto certamente diffuso in tutto lo stivale, consumato in purezza in tutta la sua semplicità, o impiegato in ricette dolci ma anche salate. Oggi, ci soffermeremo su una preparazione molto golosa e spesso proposta tra i dolci delle sagre di paese: le frittelle di mele.

Tipiche in tutta Italia, come si diceva, le mele si distinguono seconda tipologia, differenziandosi per tutto il territorio nazionale; in Lunigiana, tipica è la specie della mela rotella. Profumatissime, dal color verde striato di rosso e contraddistinto da una forma un po’ schiacciata da cui prendono il nome, i pomi rodelli – in dialetto – continuano, sin dai tempi dei nostri avi, ad essere coltivate dalle aziende agricole. Raccolta verso la metà d’ottobre, la mela rotella, è preceduta di poco dalla mela renetta. Più dolce, meno acidula e croccante della rotella, la mela renetta è protagonista anche in Lunigiana, come dimostra la sagra dei pomi, già svoltasi durante la prima settimana di settembre a Casola.

Siamo d’accordo tutti nell’asserire che la mela, è ovviamente un prodotto protagonista di ricette dolci come le frittelle o le amatissime torte di mele, ma che si presta ad essere abbinato a preparazioni salate, come contorno, accanto alla carne, e nel caso lunigianese, abbinata ad altri prodotti a km 0, come la castagna ad esempio. Versatilità e gusto in un solo frutto insomma. E allora, buon appetito!

Ingredienti e preparazione

2 mele renette, 125 gr farina di frumento, 1 uovo, 1 bicchiere di latte, 1 cucchiaio di zucchero, mezza bustina di lievito per dolci, 1 pizzico di sale, succo di limone, olio per friggere.

Sbucciate le mele, tagliatele a fettine e disponetele in una zuppiera con il succo di limone per evitare che si anneriscano e lasciatele riposare. A parte amalgamate lo zucchero con l’uovo leggermente battuto, la farina, il latte e il sale: la pastella dovrà essere abbastanza fluida. Immergete le mele nella pastella e, scaldate l’olio in padella, friggete le fette di mele, poco alla volta. Scolate le frittelle con carta assorbente e spolverate con lo zucchero.

Alternativa: per chi è ancora più goloso, è possibile accompagnare le frittelle con conettura o gelato alla crema

Per accompagnare: abbinabile anche a un bianco, lo Chef però consiglia un Passito di Pòllera, Fattoria Ruschi Noceti. Dal color rosa ambrato, un vino  fruttato e speziato, ottimo per dolci dal sapore accentuato

Leggi Anche

Celiachia? Nessun problema se la cucina è quella senza glutine di ...

Celiachia? Nessun problema se la cucina è quella senza glutine di …

Si chiama “Man.gia”, un gioco di parole, nome scelto per invitare idealmente i clienti a …