sabato , ottobre 20 2018
Home / Economia Finanza / Piazza Affari positiva. Il FTSEMib punta a quota 22mila

Piazza Affari positiva. Il FTSEMib punta a quota 22mila

Piazza Affari e le principali borse europee registrano progressi frazionali nell’ultima seduta della settimana. In mattinata la Banca d’Italia ha comunicato che a maggio 2018 il debito pubblico si è attestato a oltre 2.327 miliardi di euro, rispetto ai quasi 2.313 miliardi del mese precedente; si tratta del nuovo massimo storico.

In serata, invece, DBRS fornirà l’aggiornamento del rating sul debito sovrano italiano.

Alle 16.00 il FTSEMib era in progresso dello 0,36% a 21.868 punti, mentre il FTSE Italia All Share guadagnava lo 0,35%. Segno più anche per il FTSE Italia Mid Cap (+0,34%) e per il FTSE Italia Star (+0,14%). Alla stessa ora il controvalore degli scambi era pari a circa un miliardo di euro.

L’euro si conferma sotto gli 1,165 dollari, mentre il bitcoin si attesta poco sopra i 6.000 dollari (poco meno di 5.500 euro).

 

Banca Carige sale del 2,35% a 0,0087 euro. Secondo quanto scritto su Il Messaggero l’azionista Raffaele Mincione avrebbe chieste alla BCE l’autorizzazione per salire fino al 19,9% del capitale della banca. Attualmente il socio è accreditato di una partecipazione del 5,4%.

 

CONSULTA le quotazioni dei titoli del SOLMib40

 

Prysmian guadagna l’1,31% a 21,67 euro. Oggi è l’ultimo giorno di quotazione dei diritti relativi all’aumento di capitale (+4,84% a 0,844 euro).

 

Leonardo è in rialzo del 4,48% a 8,996 euro. La società aerospaziale ha firmato con la Guardia di Finanza un contratto del valore di circa 44 milioni di euro per la fornitura di un ATR 72MP e dei relativi servizi di supporto tecnicologistico ed addestrativi. Il contratto, stipulato a seguito dell’aggiudicazione di un bando di gara europeo, definisce anche opzioni successive che porterebbero il valore complessivo dell’accordo fino a circa 250 milioni di euro. La prima consegna sarà effettuata nel 2019.

 

Brunello Cucinelli registra un balzo del 5,05% a 34,3 euro. Il gruppo del cachemire ha comunicato i risultati preliminari del primo semestre del 2018. Nel periodo in esame i ricavi netti sono cresciuti del 9%, raggiungendo i 269,5 milioni di euro; la crescita a cambi costanti è stata pari all’11,9%. Brunello Cucinelli hanno confermato di una crescita a due cifre dei principali risultati operativi nel 2018. Inoltre, la raccolta ordini uomo Primavera Estate 2019 fa prevedere per il prossimo esercizio una crescita in linea con gli anni passati. Dopo la diffusione dei risultati preliminari gli analisti di Société Générale hanno alzato dal 20 euro a 22 euro il prezzo obiettivo su Brunello Cucinelli, apprezzando il tasso di crescita dei ricavi; tuttavia, gli esperti hanno confermato l’indicazione di vendita delle azioni. Anche Equita sim ha incrementato il target price sul gruppo del cachemire, portandolo da 28,7 euro a 29,5 euro; gli analisti hanno ribadito il rating “Hold” (mantenere).

Leggi Anche

Bce, necessaria politica monetaria accomodante con graduale …

FRANCOFORTE, 11 ottobre (Reuters) – La Banca centrale europea deve mantenere una politica monetaria accomodante, …