sabato , febbraio 16 2019
Home / Politica / Tramvia: da oggi nuove frequenze per le linee T1 e T2

Tramvia: da oggi nuove frequenze per le linee T1 e T2

A Firenze con l’avvio della nuova linea T2 della Tramvia cambiano e si armonizzano orari e frequenze. Da oggi, 11 febbraio, con l’avvio (dalle 14:30) della nuova linea che collegherà Piazza dell’Unità d’Italia con l’Aeroporto di Peretola, scatteranno le nuove frequenze che comporteranno alcuni cambiamenti anche sul servizio della linea T1.

 

Sulla linea T1. Villa Costanza-Careggi. Giorni feriali, Sabato, Domenica e festivi.

·         Una corsa ogni 4 minuti e 20 secondi nelle ore di punta: dalle 6.30 e le 9.30 e dalle 15.30 e le 20.30.

·         Una corsa ogni 4 minuti e 50 secondi dalle 9.30 e le 15.30.

·         Una corsa ogni 10 minuti dalle 20.30 alle 00.30

·         Una corsa ogni 11 minuti dalle 5.00 e le 6.30

Sabato: fino alle 6.30 ogni 11 minuti; dalle 6.30 alle 9.30 ogni 5’; dalle 9.30 alle 15.30 ogni 5’ e 30’’; dalle 15.30 alle 20.30 ogni 5’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 10’.

Domenica e festivi: fino alle 13.30 ogni 11’; dalle 13.30 alle 20.30 ogni 7’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 10’.

 

Sulla linea T2. Piazza Unità-Aeroporto. Giorni feriali, Sabato, Domenica e festivi.

·         Una corsa ogni 4 minuti e 20 secondi negli orari di punta: dalle 6.30 e le 9.30 e dalle 15.30 alle 20.30.

·         Una corsa ogni 11 minuti dalle 5.00 e le 6.30.

·         Una corsa ogni 5 minuti e 40 secondi dalle 9.30 e le 15.30.

Sabato: fino alle 6.30 ogni 11’; dalle 6.30 alle 9.30 ogni 5’e 40’’; dalle 9.30 alle 15.30 ogni 6’ e 20’’; dalle 15.30 alle 20.30 ogni 5’ e 40’’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 11’.

Domenica e festivi: fino alle 13.30 ogni 11 minuti; dalle 13.30 alle 20.30 ogni 8’; dalle 20.30 alle 00.30 ogni 11 minuti.

 

Confermata l’estensione del servizio, dalle 00.30 alle 2.00 di notte, il venerdì e sabato sera con una corsa ogni 15 minuti.

 

Questo cambiamento – che conferma la frequenza di 4 minuti e 20 secondi nelle fasce di punta – è dovuto alla fase di avvio della linea T2 e alla sua integrazione con la T1. Un avvio del nuovo servizio necessario per verificare e mettere a punto gli incroci, le tecnologie di controllo e di comunicazione. Per capire, in base alla distribuzione dell’affluenza, come e se adeguare le frequenze nella fase di assestamento.  

 

Nelle prime settimane il servizio sarà monitorato e nel caso si rendano necessari alcuni cambiamenti il servizio sarà adeguato in corso d’opera in accordo con l’Amministrazione comunale.

 

 

Leggi Anche

Niente obblighi per il 37% delle famiglie con reddito di cittadinanza

LE FAMIGLIE CHE POSSONO PERCEPIRE L’ASSEGNO SENZA VINCOLI L’Upb ricorda che, in base al testo …